kilometriefoto di Antonio e Giuliana Corradetti

Le strade dei viaggiatori

Texts and photos  Copyright © Antonio Corradetti & Giuliana Cavezzi. All rights reserved.

Le strade dei viaggiatori portano lontano,

attraversano i temporali

e cercano la luce.

 

a volte seguono linee intricate sulle mappe,

a volte preferiscono perdersi.

 

Da dove vengono, dove vanno

che importanza ha?

la vera meta è il viaggio. 


il viaggio

Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: "Non c'è altro da vedere", sapeva che non era vero. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l'ombra che non c'era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. Il viaggiatore ritorna subito. 

José Saramago - Viaggio in Portogallo

"Le nostre valigie erano di nuovo ammucchiate sul marciapiede; avevamo molta strada da fare. Ma non importava, la strada è la vita."

Jack Kerouac - On the road

 



"Viaggiare insegna lo spaesamento, a sentirsi sempre stranieri nella vita, anche a casa propria, ma essere stranieri fra stranieri è forse l'unico modo di essere veramente fratelli. Per questo la meta del viaggio sono gli uomini."
Claudio Magris - L'infinito viaggiare

 

".....Le strade migliori non collegano mai niente con nient'altro e c'è sempre un'altra strada che ti ci porta più in fretta"

R.M. Pirsig  - Lo zen e l'arte della manutenzione della motocicletta

 


la luce

 

".....il mio intento era di dipingere la luce del sole riflessa sulla parete di una casa"

Edward Hopper


Dove c'è molta luce, l'ombra è più nera. (dal Götz von Berlichingen, Atto I - J.W. Goethe)

Wo viel Licht ist, ist auch viel Schatten


Viaggiare è emozione, poesia, fantasia, ma, nello stesso tempo, è necessario essere molto pratici e concreti nell'organizzazione e nella preparazione di un viaggio. Questa pagina potrà essere un valido aiuto

 


 

L'emozione di seguire una strada nuova.

Lo stupore dell'essere straniero e la familiarità di sentirsi di casa in ogni angolo del mondo.

Fermarsi ogni sera davanti a un orizzonte diverso.

Una tenda, un camper, un hotel.

La libertà di restare, o partire ancora.

 

 


kilometriefoto è anche su Facebook.

Clicca mi piace e seguici!

 


Foto e testi: Copyright © Antonio Corradetti e Giuliana Cavezzi. All rights reserved.